Necessitano grandi cambiamenti ma anche nuove persone

Politica \ Scritto da il \ Stampa il PDF

Tutto ciò che va nella direzione di costruire una forza di centro credibile sul piano interno e internazionale, e ispirata ai valori della dottrina sociale della Chiesa, è vista con interesse dall’Adc. Essenziale, tuttavia, è evitare operazioni di trasformismo e di riciclaggio di merce ormai stantia.

Non ci piace parlare di moderati, poiché la situazione italiana ed europea, di tutto ha bisogno fuorché di moderatismi senza una sostanza di giustizia sociale.

Abbiamo consapevolezza che dobbiamo procedere a cambiamenti profondi, tanto sul fronte interno che su quello europeo, considerato che il sistema così come è venuto configurandosi in Italia e in Europa non regge più.

Crediamo in un bipolarismo equilibrato tra due poli democratici poggianti su diverse basi culturali, augurandoci che si trovi presto l’accordo per una legge elettorale in grado di favorire tale obiettivo. Compatibilmente con lo scenario europeo, questi poli sono riconducibili alle esperienze  storico politiche del Ppe e del Pse.

Pensiamo, altresì, che il Ppe, com’è venuto configurandosi nella sua più che decennale maturazione, è oggi assai lontano dagli ideali dei padri fondatori, tutti di ispirazione democratico- cristiana. E siamo impegnati a concorrere nella costruzione di un diverso assetto politico dell’Europa che, se continuasse sulla strada odierna, non potrebbe che subire l’onta del fallimento e della disgregazione. Pensiamo sia indispensabile puntare a politiche economiche ispirate ai valori dell’economia sociale di mercato, integrati da quelli dell’economia civile di più antica tradizione italiana.

L’Adc vuole concorrere con altri amici, gruppi, associazioni, componenti della società civile, esponenti di rappresentanze sociali, a ricreare la piattaforma sociale, culturale e politica ispirata ai valori della dottrina sociale cristiana, interessati a superare i danni di una diaspora ventennale che ha impoverito l’intera politica italiana.

Siamo, altresì, convinti che sia tempo di mettere in campo nuovi attori e di far emergere le migliori personalità, espressioni dei mondi vitali della società italiana.

La Discussione

Articoli Correlati