La formazione e l’esempio Per cambiare la classe dirigente

Politica \ Scritto da il \ Stampa il PDF

La Democrazia Cristiana ha contribuito attivamente e significativamente per oltre quaranta anni alla formazione della classe dirigente del Paese; il processo iniziava sul territorio nell’azione degli attivisti, dei segretari delle sezioni a contatto con la gente appartenente ai territori minimi (comunità di quartiere, di paese, di fabbrica, di scuola, di ospedale, ecc.) e progressivamente a quelli più ampi conformati nei comuni, nelle grandi città, fino a livello nazionale. Decine di migliaia di persone che si formavano nell’azione politica e amministrativa espressa negli enti territoriali ai diversi livelli.

La formazione della persona sul piano etico e dei comportamenti proveniva in gran parte dai contenuti dell’Azione Cattolica e dei movimenti collaterali cui si aggiungeva una tradizionale azione diretta nelle scuole di partito, l’attività editoriale, il pensiero morale e sociale del magistero della Chiesa, il patrimonio maturato con la Resistenza…

La teoria e la pratica politico-amministrativa scaturivano da specifici corsi di informazione e formazione e dagli stretti rapporti con gli eletti nei diversi gradi istituzionali (eletti, non nominati!)

La composizione delle liste nell’attività elettorale del partito teneva conto delle diverse spinte correntizie ma non rinunciava quasi mai ad un esame del curriculum che doveva comunque risultare decente e plausibile; la degenerazione culturale e morale del sistema politico attuale e l’arroganza montante per effetto del concetto stesso di “nomina” insindacabile auto-attribuitasi da vertici indecenti che coltivano interessi propri mentre ignorano le attese della base degli elettori, ha determinato la situazione di degrado che è sotto gli occhi di tutti e che pone le premesse di quel moto di rigetto classificato come antipolitica.

Si deve riattivare virtuosamente, oggi, il processo di selezione e formazione della classe dirigente di questo paese, se vogliamo che esso si risollevi e riprenda ad essere ciò che è stato e che ha bisogno urgente di tornare ad essere nella comunità internazionale: se vorrà sopravvivere in posizione giusta ed avanzata.

La Discussione

Articoli Correlati