venetook
In Veneto l’Adc è già lanciata

In Veneto l’Adc è già lanciata

Associazione \ Scritto da il \ Stampa il PDF

A iniziativa del coordinatore regionale Finesso e di Ettore Bonalberti, il 5 agosto vecchi e giovani si sono incontrati per l’avvio operativo dell’Associazione nel territorio regionale: lancio del tesseramento e organizzazione dei circoli di partecipazione politica sono stati i due temi dominanti, insieme con la riflessione sulla importanza e urgenza che la politica italiana passi a un registro di diversa e superiore qualità.

Anche se la organizzazione territoriale della nuova associazione fa perno nei livelli regionale e cittadino, in questa fase di passaggio gli amici veneti, per curare con la maggiore esperienza possibile la prima attivazione dei circoli da diffondere in tutto il territorio, hanno preferito utilizzare l’antica e conosciuta rete di riferimenti provinciali attorno ai quali tradizionalmente si organizzava il territorio nella Dc storica.

Complessivamente l’incontro ha evidenziato un vasto movimento di cittadini che, in questi venti anni, si sono trovati a costituire la varia esperienza della “diaspora democristiana” e che oggi lavorano per unirsi ai tanti giovani ed ai “nuovissimi” decisi a costruire una nuova politica per l’Italia.

Un ulteriore convegno gli amici veneti prevedono di effettuare nella seconda metà di settembre per mettere a punto la preparazione all’annunciata assemblea nazionale di fine anno, che dovrà vedere la Associazione Democrazia Cristiana ufficialmente operante come soggetto politico nazionale.

Il dibattito ha visto interventi particolarmente intensi di amici Zamperoni, Lincetto, Lembo, Monopoli, Zarpellon, Fasulo, Asquino, Costa, Boscaro, Gobbi, Colabraro, Bontorin, Finesso.

La Discussione

Articoli Correlati